Benvenuti nel West!
I Dalton (1871 - 1937)  Uniti nel crimine

I Dalton (1871 - 1937) Uniti nel crimine

lettura - parole

Li conosciamo soprattutto dalla matita di Morris, "cattivi" inseparabili dalle avventure di Lucky Luke, e che sembrano raccoglierne tutti i difetti: avidità, stupidità, incompetenza... Come per molti personaggi dei suoi fumetti, il genio della nona arte si è ispirato ai fuorilegge del Grande Ovest: perché i fratelli Dalton sono realmente esistiti e sono diventati famosi per i loro molteplici assalti a banche e treni. Ma prima di diventare briganti, Emmett, Bill, Grat e Bob erano bambini modello.

 dalton


Bill (a sinistra) e Emmett Dalton. I Dalton erano criminali temuti fino al New Mexico, ma non erano né gemelli né di altezza sfalsata!


"La famiglia Dalton è emblematica della cosiddetta "Frontiera" [che negli Stati Uniti significa la lenta avanzata verso ovest]. È molto attaccato alla morale puritana, ed è portatore del sogno americano che tutti, a forza di lavorare duro e di coraggio, possono raggiungere i loro obiettivi", spiega Farid Ameur, storico e autore di Héros et légendes du Far West (ed. François Bourin, 2012). Questi sono i valori condivisi da Lewis Dalton, un uomo laborioso che è diventato barista, e Adeline Younger. La coppia si sposò il 12 marzo 1851 a Kansas City (Missouri) e si stabilì per circa trent'anni in una modesta fattoria della regione. Lì diedero alla luce quindici figli, tre dei quali morirono nell'infanzia. I sopravvissuti sono cresciuti in un ambiente segnato dalla violenza e dalla povertà: lo stato, al confine tra il Nord e il Sud, è stato devastato dalle battaglie della guerra civile, poi dilaniato dal regolamento di conti tra i partigiani di entrambe le parti.


Come spiega Farid Ameur, "il banditismo apparve come una forma di vendetta per coloro che non avevano accettato la sconfitta del Sud. Per esempio, Jesse James, un famoso bandito, sostiene che le banche fanno parte dei profittatori del Nord e che è giusto attaccarle. I Dalton porteranno questa eredità, soprattutto perché la loro madre è imparentata con i fratelli Younger, banditi associati a Jesse James. Lo faranno diventare il loro modello". Nel 1882, cacciata dai cattivi raccolti, la famiglia si stabilì nel sud-est del Kansas, a poche miglia da Coffeyville. Due anni dopo, si trasferirono nei territori indiani, che si stavano aprendo alla colonizzazione, in quello che oggi è l'Oklahoma. Da una fattoria all'altra, la dura vita quotidiana dei ragazzi non variava quasi mai: aiutavano il padre Lewis a raccogliere il mais e le barbabietole e davano da mangiare ai maiali. Tutti seguono i precetti della Bibbia. Adeline assicura un'educazione rigorosa che sembra dare i suoi frutti. I due figli maggiori, Ben e Cole, si laureano all'università. Un altro figlio, Bill, sta tentando la fortuna in California. E, soprattutto, Frank, che era sempre stato l'arbitro delle controversie familiari, scelse il lato della legge: nel 1884, partì per diventare vice sceriffo federale a Fort Smith, Arkansas. I fratelli sono sulla buona strada per incarnare il sogno americano.


Una famiglia colpita dalla sfortuna

Tutto è cambiato tre anni dopo. Un giorno d'inverno del 1887, la famiglia vide una lugubre processione arrivare alla fattoria. Gli sceriffi riportano il cadavere di Frank, colpito alla testa da un ladro di cavalli che stava seguendo nel territorio dei Cherokee. Poiché la sfortuna non arriva mai da sola, il padre Dalton, profondamente alcolizzato, abbandona la casa di famiglia, lasciando solo debiti alla moglie e ai figli. A Grattan, soprannominato Grat, viene chiesto di prendere il posto vacante del figlio maggiore. Accetta, a condizione che arruoli i servizi di suo fratello minore Emmett, allora di 16 anni. Allo stesso tempo, il diciottenne Robert, conosciuto come Bob, diventa capo della polizia indiana Osage. Tre fratelli, tre uomini di legge: Frank potrebbe essere fiero di loro... Se non fosse che Grat, Bob ed Emmett non passano certo per modelli di probità e virtù.

I tre abusano rapidamente della loro autorità, derubando i negozianti e rubando i cavalli. Sono tanto più imbarazzati perché Washington è regolarmente in ritardo nell'invio delle loro paghe. Per Farid Ameur, "non era raro che i marescialli fossero pagati con molto ritardo. Inoltre, se questa missione era considerata un onore, era anche molto pericolosa. Era frequente che gli sceriffi ne traessero un profitto personale.

I Dalton diffondono il terrore, rubando cavalli e trafficando in alcol nel territorio indiano

Tra i tre fratelli, Bob è già il leader. "I suoi occhi blu avevano uno sguardo d'acciaio davanti al quale ogni essere [...] sembrava piegarsi inconsciamente", descrive il giornalista Eye Witness in The Dalton Gang (pubblicato nel 1892). Violento e irascibile, Bob non si limitò alla truffa: nell'agosto del 1889, assassinò freddamente Charlie Montgomery, un cowboy che aveva osato corteggiare il suo spasimante, sostenendo di averlo sorpreso nel bel mezzo di un affare di alcolici. Questo è troppo per le autorità: di fronte ai ripetuti misfatti dei Dalton, finiscono per privarli del loro distintivo e di ogni apparenza di legalità. Da quel momento in poi, Bob e Grat furono decisamente dalla parte dei fuorilegge: nel 1890, il primo fu accusato di traffico di alcolici in territorio indiano, mentre il secondo fu sospettato di furto di cavalli, un crimine punibile con la morte. Poi sono fuggiti.


È così che il clan Dalton, che seminerà il terrore nel West per due anni, si forma nel Nuovo Messico, dopo una cavalcata di 1.600 chilometri. Bob e Grat sono accompagnati da Emmett, che ha rinunciato alle tenerezze di Julia per seguire i suoi fratelli. Tre amici li seguono, tra cui un certo Charlie Bryant. Nell'estate del 1890, a Silver City, la banda rapina una sala da gioco. Fuggendo dagli sceriffi del giudice Parker, soprannominato "il giudice della forca", i Dalton raggiungono il fratello Bill in California. Lì sono accusati di aver derubato un treno e di aver ucciso il conduttore il 6 febbraio 1891. Sono colpevoli? Le prove sono scarse ma la loro reputazione è fatta e sono ricercati.

 

stivali texani

Scoprire la collezione

Grat fu catturato e imprigionato, mentre Bob ed Emmett fuggirono nella terra della loro infanzia. Con tre o quattro delinquenti, si nascondono sulla Cherokee Strip, una striscia selvaggia tra Oklahoma e Kansas. Da queste distese aride, tradizionali paradisi per i fuorilegge, la banda armata esce al galoppo per attaccare diligenze, rubare cavalli di razza o saccheggiare magazzini prima di tornare a dormire sotto le stelle. A volte rischiano una visita veloce alla loro cara madre...

La specialita della Dalton: le rapine ai treni

La banda è specializzata nelle rapine ai treni: quattro in meno di due anni, dal New Mexico all'Iowa passando per l'Oklahoma. Carichi di borse di dollari della Wells Fargo, i treni erano un obiettivo primario, soprattutto perché la banda aveva un'arma segreta: Eugenia Moore, la compagna di Bob, un'avventuriera che fungeva da informatrice. Nell'estate del 1892, avverte i Dalton che il treno nella piccola città di Red Rock si ferma solo al segnale del segnalatore. I banditi costringono allora il malcapitato ad agitare la sua lanterna per fermare il treno prima di derubare il facchino.

dalton
La morsa sui fratelli Dalton si stringe

Se qualche volta un passante muore per una pallottola vagante, le incursioni della banda sono raramente mortali. Ma la loro crescente reputazione mina la reputazione delle ferrovie e della Wells Fargo, che alla fine promettono 40.000 dollari per la cattura dei banditi. I cacciatori di taglie si uniscono a sceriffi testardi come Ransom Payne per rintracciare la banda. I Dalton sono disperati, a corto di risorse, e sono stremati dalla perdita di Charlie Bryant in una rapina, e sentono il cappio che si stringe intorno a loro. Solo il ritorno di Grat, fuggito dalla California, dà loro un po' di conforto.

Sognando una nuova vita in Messico, Bob immagina di terminare la carriera della banda con un'impresa che supererà quelle dei fratelli Younger: vuole rapinare due banche contemporaneamente a Coffeyville, una tranquilla cittadina familiare ai Dalton. Sfortuna o dilettantismo? L'impresa attesa si trasforma in un massacro... La mattina del 5 ottobre 1892, cinque cavalieri con la barba finta partono per la strada principale. La banda ha dovuto tenere i cavalli lontano dalle rive e continuare a piedi. Bob ed Emmett attaccano la First National Bank, derubando clienti e cassieri, mentre a pochi isolati di distanza, Grat, Bill Powers e Dick Broadwell fanno lo stesso alla Condon Bank. Lì, un cassiere coraggioso convince Grat ad aspettare qualche minuto prima che la cassaforte a tempo venga aperta. Questo è uno stratagemma, ed è più che sufficiente perché i negozianti della città, che hanno riconosciuto i Dalton, si preparino a prenderli all'uscita. Quando i banditi cercano di fuggire, è una carneficina: in dieci minuti, otto cadaveri giacciono a terra, tra cui quello di quattro dei cinque banditi. Accanto a loro, borse contenenti 23.240 dollari... La fine della banda Dalton è arrivata, con immenso sollievo degli abitanti della città. Tutti sfilano verso la prigione dove sono esposti i resti dei rapinatori, mentre Adeline veglia su Emmett, crivellato da ventuno pallottole.

 

dalton

La rapina di Coffeyville del 1892 fece quattro vittime: Bill Powers, Dick Broadwell e due dei fratelli Dalton, Grat e Bob. Emmett, il sopravvissuto, fu colpito 21 volte e passò quattordici anni in prigione prima di essere finalmente rilasciato. Archivi Bettmann / Getty Images

Guarda la nostra top 10 delle leggende dell' Ovest 

"Nel 1892, la conquista dell'Ovest era quasi finita, il clima si era calmato. Con il suo finale spettacolare, Coffeyville rappresenta l'ultimo sussulto dell'America selvaggia. Senza questo episodio, i Dalton sarebbero stati ricordati come un'altra banda", dice Farid Ameur. Il destino di Emmett, che sopravvisse al massacro, contribuì anche alla notorietà dei Dalton. Condannato all'ergastolo l'8 marzo 1893, fu mandato in una prigione statale in Texas. Lì apprese della morte di Bill, ucciso dagli sceriffi dopo che anche lui aveva preso la via del banditismo. Questo è considerato il vero epilogo delle vicende criminali della famiglia. Per la sua buona condotta, Emmett è stato rilasciato dopo quattordici anni. All'età di 36 anni, sposa la sua fedele Julia, diventa agente immobiliare in California e scrive le sue memorie, prima di lavorare nell'industria cinematografica. Nel 1916, interpretò il suo ruolo in L'uomo del deserto: attore di frontiera e poi di Hollywood, incarnò la sua propria leggenda durante la sua vita, prima di morire a Los Angeles nel 1937.

 Maggiori informazioni sui fratelli Dalton


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati

Newsletter

    Iscriviti per ricevere i nostri articoli direttamente nella tua casella di posta elettronica.